Home

Teatro dei Pupi

La contemporaneità dello spazio espositivo si contrappone allo “spettacolo vivente” contenuto al suo interno. Palchi, pupi, teste, costumi testimoniano un passato che non esiste più ma che ha fatto ridere, piangere e che ha diffuso cultura nel secolo scorso. Parlando con il Presidente dell’ Associazione culturale “Antica compagnia opera dei Pupi Fam. Puglisi” , ente gestore del museo veniamo a conoscenza della differenza tra i “pupi a filo”, i “pupi ad asta”, e le “marionette”. Il Museo custodisce i pupi della collezione di don Ignazio Puglisi, ultimo Re dei pupari. L’Opera dei Pupi, nel 2001, è stata dichiarata dall’Unesco “Patrimonio Immateriale dell’Umanità” per la valenza culturale che ha rappresentato nel contesto della civiltà iblea.  Il percorso espositivo del Museo è ordinato per aree tematiche: “I giganti e i mostri”, “I Saraceni”, “I Paladini di Francia”, “Orlando, Angelica e Rinaldo”, “I cartoni”, “La farsa”, “Le teste”, “I manoscritti”, “I costumi”, “Il palcoscenico”.

Il futuro nella tradizione

 

Vi aspettiamo!!!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.